Vivi la scuola. Prendi la parola.
Partecipa al cambiamento.

LA MEMORIA CHE GENERA PACE

Il 27 gennaio in Italia e in molti altri Paesi del mondo, si celebra la “Giornata della Memoria”. Il 27 gennaio del 1945, infatti, è il giorno in cui l’armata rossa sfondò i cancelli del campo di concentramento e sterminio di Auschwitz iniziando la liberazione delle persone deportate per volere del governo nazista. Tra i […]

“Che (eco-)ansia! – Quando il cambiamento climatico diventa un problema di salute mentale”.

È online la nuova scheda formativa sul tema dell’eco-ansia, dal titolo “Che (eco-)ansia! – Quando il cambiamento climatico diventa un problema di salute mentale”. Ringraziamo del contributo la Segretaria Diocesana Elisa Novello, il già Segretario Diocesano Samuele Rogo, Chiara Tramontin e Caterina Magnolo. Nella scheda proviamo a chiarire il significato del termine eco-ansia, che oggi […]

COSTRUIAMO TUTTO – L’alternativa culturale parte dalla scuola

In questi giorni abbiamo assistito a un altro episodio di femminicidio e con Giulia Cecchettin arriviamo a oltre cento vittime dall’inizio dell’anno. È un numero tragico che testimonia un’emorragia inarrestabile. Oggi, 25 novembre, siamo ancora una volta tutte e tutti sgomenti di fronte alla tragica abitudine che stiamo sviluppando rispetto a questi fatti di cronaca. […]

Educazione alle Relazioni – Il nostro parere

Gentilissimo Ministro,siamo onorati di poter contribuire, attraverso questa lettera, al progetto di “Educazione alle relazioni”, con il quale il Ministero dell’Istruzione e del Merito intende proporre una risposta ai crescenti fenomeni di violenza che si possono segnalare in tutto il Paese. Abbiamo apprezzato la tempestività nella risposta sul tema delle violenze sessuali, ancor più necessaria […]

LA SCUOLA CHE EDUCA AL RISPETTO

Il 28 agosto scorso il Ministro Valditara ha annunciato sui canali social l’introduzione nelle scuole di un percorso di educazione alla sessualità per “affermare la cultura del rispetto” e “sradicare i residui della cultura maschilista e machista”. Questa misura arriva alla fine di un’estate in cui siamo stati spettatori di brutali episodi di violenza, specialmente ad opera di gruppi di giovani e adolescenti. In particolare vogliamo ricordare i fatti di Palermo, dove 7 ragazzi hanno messo in atto uno “stupro di massa” – come uno di loro l’ha definito – ai danni di una giovane 19enne, ma anche gli episodi avvenuti a Caivano, per i quali sono indagati diversi minorenni apparentemente coinvolti nello stupro di due ragazzine di 10 e 12 anni. 

QUESTA SCUOLA È PIACEVOLE?

Non risulta difficile risalire all’etimologia di scuola: dal greco scholé, indica il tempo libero, il piacevole uso delle proprie disposizioni intellettuali e, recentemente, anche il luogo fisico in cui si studia.

Gli esami non finiscono mai

Sono passati ventitré anni dalla mia maturità, ma ogni anno quando arriva giugno è impossibile non pensarci. Ripenso alla me di allora che, andando all’esame in motorino, non riusciva a tenere dritto il manubrio per quanto tremava dalla paura. Con questa sensazione in mente, provo a mettermi nei panni di voi che vi trovate ad affrontare quell’esperienza.

E se fosse stato questo il mio vero esame di maturità?

di Francesco Lattanzio (membro dell’area scuola) “Maturità, t’avessi preso prima”, cantava Venditti in “Notte prima degli esami”. Già riesco a immaginarmi mentre sarò lì a cantarla a squarciagola con i miei compagni di classe la notte del 20 giugno, alla vigilia della prima prova, in un’atmosfera che vedo piena di gioia mista a preghiere, tante […]

2 GIUGNO, OGGI COME ALLORA

Oggi, parliamo di Repubblica mentre è in atto un conflitto proprio nel cuore dell’Europa. Guardando dunque alla storia della Repubblica, dunque, non possiamo non ricordare che solo 80 anni fa vivevamo una terribile guerra che ha lasciato profonde cicatrici, ancora visibili nella nostra storia e nel nostro quotidiano. Il popolo italiano, allora, ha risposto alla violenza con il diritto di voto, il più importante mezzo democratico che tuttora abbiamo